Laboratorio Metrologico

Pesiere

Il nostro Laboratorio Metrologico L.M. PIMPINELLA, dal 03/07/2014 con Determinazione Dirigenziale n° 500 rilasciata dalla C.C.I.A.A. di Latina, è stato riconosciuto idoneo all’attività di verifica periodica con il numero identificativo 02 per i seguenti strumenti di misura:

  • Strumenti per pesare a funzionamento non automatico,  classe di precisione  III, con portata da kg 0 a kg 30, con divisione maggiore o uguale a 1 g e con numero di divisioni minore o uguale a 10.000.

Responsabile del Laboratorio: Luciano Pimpinella.    Contatti.

 

La verifica periodica degli strumenti di misura (bilance) consiste nell’accertare il mantenimento nel tempo della loro affidabilità metrologica finalizzata alla tutela della fede pubblica, nonché l’integrità di sigilli anche elettronici e etichette o altri elementi di protezione previsti dalle norme vigenti.

Le bilance devono essere sottoposte a verificazione periodica con cadenza triennale che decorre dalla data dell’ultima verificazione effettuata.

La verificazione periodica è effettuata dalle Camere di Commercio competenti territorialmente oppure può essere eseguita da laboratori accreditati dalle Camere di Commercio i quali offrono garanzia di indipendenza e di qualificazione tecnico-professionale.

L’utente metrico è colui che utilizza strumenti di misura nell’esercizio della propria attività commerciale ed ha l’obbligo di:

  • accertare la sua iscrizione negli elenchi presso l’Ufficio Metrico della C.C.I.A.A. competente per territorio; comunicare ogni variazione relativa alla propria attività (aperture, chiusure, volture, subentri, trasferimenti, consistenza e variazione degli strumenti metrici utilizzati ecc…);

  • sottoporre gli strumenti a verifica periodica secondo le scadenze riportate sulle targhette adesive e autodistruggenti apposte sugli stessi strumenti;

  • garantire il corretto funzionamento dei propri strumenti conservandone ogni documento (rapporti di manutenzione, riparazione, ecc.);

  • mantenere l’integrità della targhetta di verificazione nonché di ogni altra etichetta o sigillo presenti sullo strumento;

  • non utilizzare gli strumenti non conformi, difettosi o inaffidabili dal punto di vista metrologico. Gli strumenti di misura nei quali sono stati riscontrati errori al di fuori delle tolleranze ammesse dalla normativa vigente o che presentino difetti tali da pregiudicarne l’affidabilità metrologica possono essere rimessi in servizio e utilizzati, previa richiesta di una nuova verifica periodica, solo una volta eseguita la riparazione, che deve essere effettuata da un riparatore autorizzato (fabbricante metrico) che apporrà il sigillo con il proprio marchio ovunque previsto e  rilascerà una dichiarazione di responsabilità dell’intervento effettuato da allegare al modulo di richiesta di nuova verifica.

La presentazione alla verifica periodica degli strumenti di misura è un adempimento obbligatorio.
L’inottemperanza a tale prescrizione e a quelle ad essa legate costituisce violazione amministrativa, che comporta sanzioni da parte degli organi competenti (D.Lgs. 517/92 da € 516,00 a € 1.549,00) e, nei casi più gravi, il sequestro degli strumenti.

Le Camere di Commercio esercitano la funzione di vigilanza metrologica, procedura finalizzata alla tutela della fede pubblica che consiste nell’effettuazione dell’attività di controllo sull’operato di aziende e laboratori operanti nel settore della Metrologia Legale nonché di controllo casuale e senza preavviso, svincolato dalla verificazione periodica, sugli strumenti di misura in esercizio presso gli utenti.

 

AGGIORNAMENTO del 19.09.2017: Leggi le novità riguardanti la Verifica Periodica.
Rif. Decreto 21 aprile 2017 n° 93

 

Riferimenti:

UNI CEI EN 45501 – Aspetti metrologici di strumenti per pesare a funzionamento non automatico.

D.L. 29/12/1992, n. 517 – Attuazione della direttiva 90/384/CEE Armonizzazione in materia di strumenti per pesare a funzionamento non automatico.

D.L. 24/02/1997, n. 40 – Attuazione della direttiva 93/68/CEE, nella parte che modifica la direttiva 90/384/CEE in materia di strumenti per pesare a funzionamento non automatico.

DIRETTIVA 04/04/ 2003 – Indirizzo e coordinamento tecnico in materia di operazioni di verificazione periodica degli strumenti di misura.

DECRETO 28/03/2000, n. 182 – Regolamento recante modifica ed integrazione della disciplina della verificazione periodica degli strumenti metrici in materia di commercio e di camere di commercio.

DECRETO 10 dicembre 2001 – Condizioni e modalità di riconoscimento dell’idoneità dei laboratori all’esecuzione della verifica periodica degli strumenti di misura.

DIRETTIVA 30/07/2004 – Definizione delle caratteristiche dei sigilli di garanzia, apposti sugli strumenti di misura da parte dei laboratori riconosciuti idonei ad eseguire la verificazione periodica.